Perdo/trovo un animale

FAQ ritrovamento animale
Condividi:

Ho perso il mio cane o il mio gatto
Non perdere tempo, allora. Comincia a cercare il tuo pet in posti a lui noti, stampa volantini con una sua foto e – stando attenti a non sporcare l'ambiente – affiggili in luoghi di ritrovo della zona e anche oltre. Se è un cane ed è microchippato, comunica lo smarrimento al canile rifugio e alla polizia municipale con una segnalazione dettagliata completa di foto e di microchip: serve per favorire il ritrovamento ma è anche un atto dovuto.
 
Ho trovato un cane o un gatto
Un animale da compagnia vagante può essere randagio, smarrito o abbandonato. Ma mentre il randagio è padrone del territorio, un animale smarrito o abbandonato si riconosce dal suo senso di spaesamento, è impaurito e solitamente è pulito e curato.
Bisogna contattare la Polizia municipale del Comune competente chiedendo un intervento (diretto, della Asl veterinaria o del volontariato animalista) innanzitutto per verificare se l'animale è microchippato o meno. Se l'animale si è perso e ha il microchip, sarà immediatamente restituito al proprietario: anche per questo bisogna sempre microchippare i propri pet!
Se il cane è randagio, potrebbe essere un cane di quartiere. E se non è un cane di quartiere sarà affidato alle cure giuste.

Cos'è il cane di quartiere?
In alcune Regioni la legge prevede la figura del cane di quartiere. Si tratta di un cane randagio noto alle autorità veterinarie: è stato vaccinato, microchippato ed è stato reimmesso nel territorio. Vive liberamente, certamente un volontario del quartiere si prende cura di lui. Trattatelo bene, fategli una carezza: sicuramente è il miglior amico di tutti i bimbi del quartiere.