Il Veterinario

Domande & Risposte

L'Enpa si scusa di non poter pubblicare tutte le richieste giunte per avere un parere su patologie degli animali. Il veterinario sceglierà le domande in base al fatto che un problema sia più frequente tra i lettori o che un argomento sia di particolare importanza.

Scrivete per avere i consigli del veterinario all'indirizzo: veterinario@enpa.org



  • Alimentazione vegana per un pitbull
  • Alimentazione per un pitbull
  • Dogo Argentino cui è stato diagnosticato un TIA
  • Cucciolo con cimurro nervoso
  • Shih-tzu con insufficienza mitralica
  • Gatta che zoppica
  • Informazioni su quantità di cibo
  • Cane shit-zu che mangia poco
  • Cane con otite
  • Cagnetta affetta da rickettsiosi
  • Dieta e crisi epilettiche
  • Crocchette per cuccioli
  • Scelta della pappa
  • Cucciola sempre affamata
  • Il cane non può dormire in macchina
  • Dieta per un cane corso
  • Quantità di latte in polvere
  • Cucciolo non vuole crocchette
  • Dieta e pulizia dentini
  • Dieta per cane malato ai reni
  • Dieta per una maltesina
  • Rifiuta crocchette
  • Alimentazione e cure per cucciolo bulldog
  • Il cane rifiuta le crocchette e sembra stanco
  • Due pasti al giorno per un cucciolo
  • Appena adottato in canile, mangia poco
  • Dieta per chihuahua
  • Il cane ha mangiato la pappa del gatto
  • Dieta per maltesina
  • Croccantini per uno schitzu
  • Una nuova dieta per Dara
  • Quantità di cibo per un cucciolo
  • Dieta per cucciolo
  • Croccantini troppo cari
  • Dermatite e dieta
  • Dieta casalinga
  • Istiocitoma benigno
  • Svezzamento
  • I pasti





    Alimentazione vegana per un pitbull
    Buongiorno,
    oggi mi è capitato di parlare con una persona che è padrona di un pitbull. Questa persona con cui ho parlato è vegana e mi ha detto di far seguire la sua stessa alimentazione al suo cane. Quindi il suo cane mangia solo frutta e verdura e per ingerire le proteine di cui ha bisogno, gli da delle pastiglie. A me sembra assurdo.
    Grazie in anticipo. Cordiali Saluti.




    Risposta: Buongiorno,
    effettivamente l’alimentazione vegana non è completa per un animale carnivoro quale la specie canina. Bisognerebbe valutare il tipo di integrazione proteica per valutare le eventuali conseguenze di questo tipo di alimentazione per un cane.
    Cordiali saluti
     Top Next




    Alimentazione per un pitbull
    Buongiorno,
    oggi mi è capitato di parlare con una persona che è padrona di un pitbull. Questa persona con cui ho parlato è vegana e mi ha detto di far seguire la sua stessa alimentazione al suo cane. Quindi il suo cane mangia solo frutta e verdura e per ingerire le proteine ecc. di cui ha bisogno, gli da delle pastiglie. A me sembra assurdo.
    Grazie in anticipo. Cordiali Saluti.


    Risposta: Buongiorno,
    effettivamente l’alimentazione vegana non è completa per un animale carnivoro quale la specie canina. Bisognerebbe valutare il tipo di integrazione proteica per valutare le eventuali conseguenze di questo tipo di alimentazione per un cane.
    Cordiali saluti

    Previous Top Next




    Dogo Argentino cui è stato diagnosticato un TIA
    Gentile dottore,

    al mio dogo argentino femmina di 7 anni ,operato circa 1 mese fa di piometra, le è stato diagnosticato un TIA. Curato inizialmente con 2 iniezioni di cortisonici e prescrizione di diuren maxi 2 pastiglie al giorno per 3 giorni ed in seguito 1 pastiglia al giorno, ma dopo 5 giorni non ci sono stati miglioramenti.
    Allora mi sono rivolto a un secondo veterinario, stessa diagnosi (TIA), ma terapia diversa: nicergolina 30mg 1 al giorno per 30 giorni, benerva 2 al giorno per 30 giorni e deltacortene a scalare per 15gg.
    Un terzo veterinario mi ha consigliato invece di somministrare 1 pastiglia al giorno di diuren ed eliminare il deltacortene.
    Lei cosa ne pensa?


    Risposta: Buongiorno,
    mi spiace ma non avendo visto il suo cane non posso darle un parere su quale sia l’approccio terapeutico più adatto nel suo caso.

    Previous Top Next




    Cucciolo con cimurro nervoso
    Carissima dottoressa,

    sono Fiorenza, una signora a cui, alcuni mesi fa, è stato regalato un cucciolo di razza carlino. La situazione attuale è questa: CIMURRO NERVOSO. Si muove a fatica strisciando per terra con tutte le conseguenze, non riesce a mangiare più in piedi, quando fa i suoi bisogni si sporca. Il veterinario dice che ci sono scarse probabilità di ripresa, quindi devo decidere se farlo sopprimere.
    Cosa ne pensa? Le sarei grata anche per un semplice suggerimento

    Grazie e cordiali saluti
    Fiorenza


    Risposta: Buongiorno Fiorenza,

    se il suo cane ha superato la fase acuta della malattia, è comunque possibile che i danni a livello del sistema nervoso con il tempo gradatamente si risolvano almeno parzialmente.
    Presso il canile E.N.P.A. di Torino, nel quale lavoro attualmente, anni fa è arrivato Speedy, un cagnolino meticcio che aveva contratto il cimurro da cucciolo e che aveva superato la fase acuta riportando però seri danni neurologici: non riusciva a mantenere la stazione quadrupedale e si muoveva utilizzando solo le zampe anteriori, i suoi arti erano continuamente scossi da contrazioni muscolari anche mentre dormiva. Oggi è un cane normale: cammina senza problemi, le contrazioni muscolari sono quasi completamente scomparse, è un cane allegro e giocherellone felice di essere vivo e di poter giocare con la sua adorata pallina.
    Le consiglio di pazientare ancora un po’ per vedere se anche il suo cagnolino mostra qualche segno di miglioramento.

    Previous Top Next




    Shih-tzu con insufficienza mitralica
    Gentile Dottoressa,

    le chiedo un parere a proposito del mio shih-tzu di circa 12 anni affetto da insufficienza mitralica diagnosticata un paio d'anni fa e attualmente aggravatasi in forma severa. Il cardiologo ha raddoppiato la dose di diuretico, ed oltre al "Fortecor" gli ha prescritto anche il "Vetmedin" che prima non assumeva.
    Vorrei sapere in quanto tempo potrebbe verificarsi un miglioramento nella condizione clinica e quale potrebbe essere l'aspettativa di vita del mio cagnolino.

    Ringraziandola anticipatamente porgo distinti saluti
    Caterina


    Risposta: Buongiorno Caterina,

    l’insufficienza mitralica purtroppo è una patologia molto comune nei cani anziani e la risposta alla terapia è variabile a seconda del soggetto e delle sue condizioni cliniche. Non è possibile quindi stabilire in quanto tempo il suo cane mostrerà miglioramenti clinici. Le auguro che questo si verifichi in tempi rapidi e che possa condividere ancora molto tempo in sua compagnia

    Previous Top Next




    Gatta che zoppica
    Buongiorno
    io ho una gatta di nome Lucy di 5 anni e mezzo. Da circa un mese dorme moltissimo e quando si alza per i primi 2-3 minuti zoppica dalla zampa posteriore sinistra. Non si lamenta e si lascia toccare. Cosa pùò essere?
    Consideri che dopo una decina di minuti da quando si alza corre senza problemi, ma noto che fa un po’ fatica a saltare.
    Grazie infinitamente della Vostra cortesia.
    Barbara.


    Risposta: Cara Barbara,
    ti consiglio di portare Lucy da un veterinario per una visita ed eventualmente un esame radiografico.

    Previous Top Next




    Informazioni su quantità di cibo

    Buongiorno,
    abbiamo uno yorkshire terrier di 7mesi, 2.5 Kg circa, che non vuole più mangiare i croccantini. Abbiamo provato con il cibo preparato da noi ( pollo, riso e verdure) e abbiamo notato che ora mangia volentieri. Il nostro dubbio è sulla quantità corretta giornaliera di cibo. Ci potete dare una mano?
    Grazie di cuore
    Cinzia


    Risposta: Cara Cinzia,
    le quantità dipendono dal livello di attività del vostro cucciolo. Se è abbastanza attivo, indicativamente le quantità potrebbero essere: 50gr di pollo, 45gr di riso e 25gr di verdure e 2gr di olio di semi di girasole. Il tutto ben cotto, senza sale o condimenti e suddiviso in 2-3 pasti al giorno.

    Previous Top Next




    Cane shit-zu che mangia poco
    Ciao,
    Mi chiamo Moira ed ho una stupenda femmina di shit-zu di 5 mesi vorrei qualche consiglio sull'alimentazione. Non mangia molto dovrebbe fare due pasti al giorno invece mangia solo il quantitativo di uno. A crocchette e a scatolette di pollo e riso cosa posso alternare? Quando le do qualcosa che mangio anche io, ne è attratta molto di più.
    Grazie


    Risposta: Cara Moira,
    ti consiglio di provare a cambiare la marca o il tipo di crocchette e scatolette per individuare quelle che la tua cagnolina apprezza di più. Una volta scoperta la sua preferenza continua a somministrarle quel tipo di alimento. Se la tua cagnolina è in buona salute e vivace e gli alimenti che le somministri sono di buona qualità lascia che mangi la quantità che desidera (anche se è meno di quella consigliata dal produttore: è meglio un cane magro e attivo che uno grasso e pigro). Devi invece assolutamente evitare di darle bocconcini provenienti dalla tua tavola, che per quanto appetitosi possono crearle molti problemi.

    Previous Top Next




    Cane con otite
    Gentile dottore,
    le scrivo , perché il mio Cavalier di sette anni ha uno strano sintomo, che il veterinario non è riuscito ad attribuire ad una particolare patologia: da circa una settimana il labbro inferiore e superiore a sinistra appare come prolassato , tanto che fuoriesce bava e cibo. Il cane, però, ha il solito umore e non è inappetente. Unica patologia al momento diagnosticata è un’otite, tanto che scuote frequentemente la testa. Le sarò grata anche per un eventuale suggerimento. Saluti


    Risposta: Il mio consiglio è quello di trattare immediatamente l'otite e sottoporre il cane ad un esame neurologico, poiché l'otite potrebbe aver provocato una lesione a livello dei nervi che giungono ai muscoli facciali.
    Previous Top Next




    Cagnetta affetta da rickettsiosi
    Gentile dottoressa,
    Il 18-04-07 la mia cagnetta è risultata positiva al test per la richezia e il suo valore era di 180. Ripetuto il test dopo un periodo di cure a base di cortisone, 5 mg al giorno, e ronaxan, metà compressa di 250 mg al giorno, in data 5-06-07 il valore è arrivato a 300.
    Premetto che è dal mese di ottobre che la cagna ha cominciato a stare male e che solo con l'assunzione di cortisone quasi in modo costante è riuscita a stare un pò meglio. A differenza dei mesi precedenti, adesso, non presenta più febbre. Il mio veterinario controlla sempre il sangue che presenta spesso il valore dei globuli bianchi alternativamente basso.
    Vorrei avere più notizie sul parassita in oggetto, se c'è possibilità di guarigione, se stiamo procedendo correttamente nella cura.
    Ringrazio per la risposta
    Anna


    Risposta: Cara Anna,
    la rickettsiosi è una patologia sostenuta da Ehrlichia canis, un parassita obbligato delle cellule mononucleate trasmesso tramite la puntura delle zecche. L'incidenza di questa malattia è maggiore durante la stagione calda (periodo di maggior presenza di zecche) e può essere prevenuta effettuando mensilmente un valido trattamento antiparassitario. La terapia adottata per curare la tua cagnetta è corretta, è possibile anche ricorrere all'utilizzo di imidocarb dipropionato se le alterazioni cliniche ed ematologiche non si risolvono. Bisogna comunque considerare che la risoluzione dei sintomi nelle forme acute e in quelle croniche lievi si verifica in genere nell'arco di 2-3 giorni, mentre nelle forme croniche la risoluzione completa può richiedere anche diversi mesi e si può avere la persistenza di un titolo anticorpale elevato per mesi o anni.

    Previous Top Next




    Dieta e crisi epilettiche
    Salve, ho un meticcio di quasi 6 anni. 5 mesi fa ha avuto un crisi epilettica violenta che ci ha indotto a fare anche una risonanza magnetica ed una lastra al torace per escludere tumori. L' esito degli esami è stato negativo per cui si ritiene che il cane soffra di epilessia. A quella crisi ne è seguita una successiva a distanza di 4 mesi. Attualmente non è sottoposto ad alcuna terapia.
    Ho due domande da fare. Occorre alimentarlo con cibi speciali ( attualmente usa Eukanuba crocchette di agnello )? E' una cane molto vivace, sta all' aria aperta per piu' di due ore e corre in continuazione. E' forse piu' corretto non esagerare col movimento ?
    Grazie
    Cordiali saluti
    Nino

    Risposta: Caro Nino,
    l'alimentazione che stai fornendo al tuo cane va benissimo. Se le crisi epilettiche non erano associate ad un concomitante sforzo fisico o ad un momento di particolare eccitazione del tuo cane, non è necessario limitare la sua attività fisica.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Crocchette per cuccioli
    Salve! Volevo un consiglio. Io ho un cagnolino di 11 mesi, meticcio di taglia piccola. L'ho preso che aveva già 5/6 mesi ed era abituato a mangiare solamente carne e pasta. Con molta fatica e pazienza sono riuscita ad abituarlo alle crocchette, dopo aver provato 5 marche diverse. Gli prendo quelle della Yarrah per cuccioli (che in realtà sono adatte anche per cani di taglia piccola), sono biologiche al 100% e gli piacciono molto. Però le fanno solo al pollo. Ho scoperto che il pollo è meno digeribile di altre carni ma io mio cane fino ad ora non ha manifestato problemi, dermatite ecc. Volevo sapere se è meglio che gli alterni questa marca di crocchette con un'altra (pensavo la choice con agnello e riso) oppure se posso continuare a dargli solo la Yarrah. Grazie mille. Nathalìe.

    Risposta: Cara Nathalìe,
    continua pure a somministrare al tuo cucciolo le crocchette per cuccioli che gradisce. Non è consigliabile variare l'alimentazione se non ci sono problemi di intolleranza per evitare l'insorgenza di disturbi gastro-enterici.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Scelta della pappa
    Vorrei sapere se è corretto alimentare cani e gatti con purina tonus e gourmet gold o possono portargli disturbi dato che il mio veterinario mi ha detto di non dargli assolutamente Friskies e KiteKat. Posseggo 11 gatti e 2 cani e vorrei poterli alimentare in modo corretto senza spendere cifre astronomiche se possibile. Anticipatamente ringrazio
    Monica

    Risposta: Cara Monica,
    l'alimentazione che stai fornendo ai tuoi animali va benissimo.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Cucciola sempre affamata
    Gentile dottore,
    la nostra cucciola di labrador di 9 mesi pesa 24,3 kg è sterilizzata e le facciamo fare abbastanza attività (soprattutto il sabato e la domenica: passeggiate e corse nei parchi, giochi con altri cani, ecc). al momento mangia crocchette Eukanuba per cuccioli nelle giuste quantità, ma siccome continua a cercare cibo ovunque (e per questo mangia/mastica, erba, piante, terra, sassi, per un periodo le sue stesse feci) vorremmo provare a cambiare alimento. Il nostro veterinario, nonostante la nostra cagnolina non sia affatto sovrappeso, ci ha suggerito di passare subito ad alimenti per adulti perché sterilizzata, ma le quantità e l'apporto calorico sono così basse che temiamo peggiori la situazione. Un po' dubbiosi sul suggerimento (temiamo anche che le si blocchi la crescita) abbiamo contattato un altro veterinario che senza nemmeno visitare la nostra labrador ci ha consigliato di proseguire con la pappa per adulti p/d della Hill's. questi due pareri nettamente contrastanti (ho letto che la p/d è per problemi scheletrici che lei non ha assolutamente) ci hanno messo ancora più in crisi. vorremmo riparlarne con il nostro veterinario ma desidereremmo prima da lei una sua opinione in proposito.
    Ringraziandola in anticipo, attendiamo speranzosi una risposta
    Famiglia Elli e Bruska

    Risposta: Le crocchette per cuccioli hanno un contenuto calorico maggiore rispetto a quelle per adulti e il vostro veterinario di fiducia temendo probabilmente che la vostra cucciolona in seguito alla sterilizzazione possa aumentare eccessivamente di peso (il Labrador è purtroppo una razza predisposta per l'obesità) vi ha consigliato di somministrarle un'alimentazione meno calorica. Un consiglio, per evitare che la vostra cucciolona appaia sempre affamata (ricordate che comunque appartiene ad una razza di "buongustai" e tenderà sempre ad elemosinare cibo!) è quello di suddividere la sua razione giornaliera in più pasti distribuiti durante la giornata.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Il cane non può dormire in macchina
    Volevo cortesemente porvi una domanda, per evitare di fare sciocchezze. In particolare sapere se, andando in montagna, il cane può dormire la notte nell'auto, una monovolume, attrezzata con la sua cesta e copertina.
    Grazie
    Antonio

    Risposta: Caro Antonio,
    non lasciare mai il tuo cane chiuso in macchina perché potrebbe morire assiderato (se fa freddo) o per un colpo di calore (se fa caldo, anche se l'auto è all'ombra). Se non puoi portarlo con te quando devi viaggiare, portalo in una pensione per cani.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Dieta per un cane corso
    Mi trovo ad allevare un cane di 8 mesi circa è un incrocio tra un corso e un non so cosa e mi chiedevo come si deve alimentare e la quantità giornaliera
    Grazie

    Risposta: Ti consiglio di somministrargli crocchette di buona qualità per cuccioli di taglia grande (le trovi nei negozi specializzati). Le quantità giornaliere da somministrare sono generalmente indicate sulla confezione (a seconda della marca i valori nutrizionali cambiano e con essi anche le quantità da somministrare) e dipendono dal peso del cane e dall'intensità attività fisica. Ti consiglio inoltre di suddividere la sua razione giornaliera in due pasti (questo per tutta la sua vita) in modo da evitare un sovraccarico gastrico e di lasciargli sempre a disposizione acqua fresca.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Quantità di latte in polvere
    Ho un cucciolo, rimasto orfano, che ha solo 3 giorni. Volevo sapere "quanto" devo nutrirlo: quando preparo il biberon ho sempre paura di mettere troppo latte (specifico x cuccioli orfani), con il timore che poi mangi troppo e si senta male. Quanto latte è indicabile che beva? Volevo anche sapere se ci sono particolare cure che devo adattare per far sì che superi i 40 giorni e questa fase critica.
    Grazie
    Melania

    Risposta: Cara Melania,
    è sufficiente che tu segua le indicazioni riportate sulla confezione di latte in polvere relative alle quantità di latte da somministrare ai cuccioli in base al loro peso (è necessario pesare il cucciolo ogni giorno). Al termine del pasto dovrai poi stimolare con un batuffolo di cotone bagnato con acqua tiepida la zona perineale del cucciolo per stimolarlo ad urinare e defecare. Devi tenere il cucciolo al caldo e rivolgerti al veterinario di fiducia se si presentano delle complicazioni (es. se il cucciolo rifiuta il cibo, non urina, non defeca o compaiono diarrea o disturbi respiratori).
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Cucciolo non vuole crocchette
    Salve dottoressa sono Salvatore di Caltanissetta, ho un problema di alimentazione con un cucciolo di 5 mesi di labrador femmina, il mio problema consiste chiedendogli da mangiare i croccantini sotto consiglio del veterinario, non li mangia. Quando aveva tre mesi gli davo l'omogeneizzato insieme ai croccantini e li mangiava tranquillamente. Da un paio di settimane, dandogli la stessa alimentazione, il cucciolo non mi mangia. Il cucciolo fisicamente sta benissimo, l'unico problema è che sta mettendo i denti definitivi, ho fatto fare per sicurezza le analisi delle feci e tutto è risultato negativo. Il mio veterinario mi dice di insistere solo con i croccantini e nessun altro alimento. per adesso sto provando con i Cibau super premium, ho provato quelli della Hill's e il problema persiste, cosa posso fare?
    Distinti Saluti, Salvatore

    Risposta: Caro Salvatore,
    puoi provare mescolando alle crocchette un po' di cibo umido per cani in scatola (nella proporzione di un terzo di umido e due terzi di crocchette).
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Dieta e pulizia dentini
    Salve dottore vorrei gentilmente chiedere un consiglio sono due giorni che ho acquistato un pincher nano di 5 mesi e all'acquisto mi hanno dato un sacco di crocchette per cuccioli "Royal canin". Però quando le mangia ho l'impressone che faccia fatica a masticarle visto che questi tipi di cani hanno i denti sottili e quindi non le gradisce tanto. La domanda che le faccio è questa: questi tipi di cani/cuccioli possono mangiare i bocconcini di carne in scatola che sono più teneri? Oppure se ogni tanto volessi comprargli la carne in macelleria quale dovrei comprare e come la dovrei cucinare? Ultima domanda per proteggere i suoi denti e quindi per pulirglieli cosa bisogna fare? Attendo una vostra risposta nel frattempo la saluto. Grazie Cristina

    Risposta: Cara Cristina,
    gli alimenti umidi per cuccioli, se di buona qualità e se il tuo cane li gradisce, vanno benissimo. Per mantenere i denti del tuo cane sani e privi di tartaro, bisognerebbe spazzolarglieli tutti i giorni (o quasi) utilizzando un dentifricio enzimatico o a base di clorexidina (li trovi nei negozi specializzati o in farmacia).
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Dieta per cane malato ai reni
    Ciao sono Michela, compagna da 16 anni di Leone, un meticcio di circa 20 kg cui è stata diagnosticata dal veterinario una malattia degenerativa ai reni causata dall’anzianità.
    Terapia consigliata un’alimentazione con un mangime specifico(es. kd.renal . tralascio le marche.)
    Il problema è che Leone non accetta di mangiare il mangime specifico se non mescolato con altro cibo appetitoso fettine sottili di bresaole o prosciutto cotto. Posso sapere che cibo può magiare al di fuori del mangime, ad esempio pesce lesso, carni bianche o altro?
    Premetto mi sento continuamente dire da parenti, amici e veterinario che devo accettare che è vecchio e quindi che ormai c'è poco da fare. Il cane è attivo (per la sua età anche se comincia accusare dolori alle zampe posteriori fa passeggiate di circa un'oretta al giorno) ci vede e sente. Vorrei che la malattia fosse meno dolorosa per lui e quindi chiedo cosa posso fare per rendere a Leo tutto meno difficile.
    Grazie Michela

    Risposta: Cara Michela,
    so che purtroppo molto spesso i cani (e soprattutto i gatti) rifiutano gli alimenti specifici per problemi renali, anche se ultimamente le marche che producono alimenti dietetici di buona qualità hanno migliorato molto la loro appetibilità. Se proprio Leone non vuole saperne di questi alimenti specifici, il mio consiglio è quello di fornirgli un'alimentazione completa a basso contenuto proteico, somministrandogli se necessario (e sempre su valutazione e consiglio del tuo veterinario di fiducia) degli antiemetici e dei gastroprotettori per contrastare il vomito e supportando la sua funzionalità renale con farmaci e fluidoterapia.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Dieta per una maltesina
    Voglio troppo bene alla mia maltesina di 13 mesi; mangia le crocchette, 20 0 30 al mattino, ma con difficoltà. Se come dieta un giorno somministro una coscia di pollo con riso e qualche verdura, un altro giorno bistecca bollita, riso, verdura, può essere una dieta giusta? Visto che sono in pensione e posso seguire la mia Viola tutto il giorno. Ringraziandoti
    Pietro da Bergamo

    Risposta: Caro Pietro,
    se la tua maltesina non gradisce le crocchette, ti consiglio di provare con i cibi umidi. Questo perché gli alimenti specifici per cani, se di buona qualità e completi, contengono tutti i nutrienti di cui essi hanno bisogno. Se la tua cagnolina non accetta nemmeno i cibi umidi, puoi prepararle tu una razione casalinga. La dieta che mi hai descritto può andare bene purché sia addizionata con integratori vitaminici e minerali (puoi farti consigliare dal tuo veterinario di fiducia) e gli alimenti siano cotti senza l'aggiunta di sale. Ti consiglio inoltre di suddividere la sua razione in due pasti al giorno.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Rifiuta crocchette
    Ciao, ho un cucciolo di 4 mesi preso la scorsa settimana al canile, non c'è modo di farli mangiare le crocchette, le abbiamo provate di varie ditte come facciamo per il calcio? Il nostro veterinario dice che inizia ad averne bisogno. Potrei nel mentre metterli nella pasta e carne che lui mangia un poco di parmigiano e inoltre ho delle bustine di Cacitvit d3 che si dovrebbero sciogliere nell'acqua, ma nella ciotola del cibo vanno bene uguale? Se no mi dia direttamente un consiglio lei. La ringrazio cordialmente, Silvia

    Risposta: Cara Silvia,
    un trucco che puoi tentare è quello di mescolare le crocchette con una scatoletta di umido. Altrimenti, la soluzione migliore è quella di trovare un prodotto umido che il tuo cane gradisca specifico per i cuccioli (li trovi nei negozi specializzati). Gli alimenti confezionati, se di buona qualità, sono infatti già bilanciati e contengono calcio e fosforo nelle giuste quantità per consentire ai cuccioli una crescita ottimale. È molto difficile, infatti, preparare una razione casalinga ben bilanciata e completa, soprattutto quando si tratta di alimentare un cucciolo.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Alimentazione e cure per cucciolo bulldog
    Vorrei informazioni sulla alimentazione di un bulldog di 60 giorni e le attenzioni nei suoi confronti

    Risposta: Ti consiglio prima di tutto di portarlo da un veterinario per una visita generale e per la prima vaccinazione (se ancora non è stata effettuata). Dovrai tenere il tuo cucciolo in casa, evitando di porlo in contatto con altri cani fino a quando non avrà terminato tutto il ciclo di vaccinazioni necessarie. Per quanto riguarda l'alimentazione, ti consiglio di acquistare delle crocchette di buona qualità per cuccioli e di somministrargli la sua razione suddividendola in 3 pasti al giorno (inizialmente può essere utile far ammorbidire le crocchette con un po' di acqua tiepida).
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Il cane rifiuta le crocchette e sembra stanco
    Salve, mi chiamo Alberto e la contatto per avere delle informazioni sul mio cane. Ho un meticcio, forse springer spaniel, di circa sei mesi preso in un canile. Pochi giorni fa, dopo aver mangiato circa 200g di crocchette(Royal Canin junior solito e unico cibo) siamo usciti a fare la passeggiata pomeridiana; la giornata era particolarmente ventosa. Al rientro il cane ha manifestato grande stanchezza e sonnolenza, non ha mangiato e bevuto per tutta la serata e il giorno successivo, ha però fatto regolarmente tutti i suoi bisogni. Al terzo giorno il cane ha ricominciato a mangiare riso scotto e carne, ma rifiuta le crocchette e molto lentamente sta riprendendo la vivacità perduta. Quali possono essere le cause probabili di questo episodio? Il cane potrebbe aver ingerito qualcosa in terra durante la passeggiata senza che me ne sia accorto? Il cane potrebbe aver inalato con il forte vento pesticidi dati alle culture nei campi vicini? Potrebbero essere state le crocchette? Altro?
    Desideroso di un suo parere la ringrazio anticipatamente e le porgo i più cordiali saluti.
    Alberto

    Risposta: Caro Alberto,
    le prime due ipotesi che hai formulato potrebbero essere la causa del malessere del tuo cane. Ti consiglio in ogni caso di portarlo dal veterinario per una visita ed eventualmente degli esami del sangue, in modo da poter valutare le sue condizioni generali.
    Simona Scalafiotti

    Previous Top Next




    Due pasti al giorno per un cucciolo
    Salve, posseggo da una settimana un cucciolo femmina di pastore tedesco, età di 2 mesi. L'allevatore mi ha prescritto di comprargli come mangime il medium junior della Royal Canin, dicendomi di dover dare al cucciolo due pasti al giorno. Va bene questa alimentazione? Se non va bene può consigliarmi lei? La ringrazio anticipatamente
    Marco

    Risposta: Caro Marco,
    l'alimentazione che ti ha consigliato l'allevatore è ottima. Se il cucciolo la mangia senza problemi, ti consiglio di continuare con essa fino all'anno di età, per passare poi al tipo adult.
    Simona Scalafiotti

    Previous Top Next




    Appena adottato in canile, mangia poco
    Buonasera dottore, ho un problema col mio Labrador adottato in canile circa 15 giorni fa.
    La cagnolina il 14 gennaio, ha manifestato il calore. Io premetto che sono alla mia prima esperienza con un cane, mentre ho un gatto da 11 anni.
    Il comportamento del cane ha subito alcune variazioni, tra cui l’inappetenza. Salta il pranzo però cena ma non abbondantemente (io di solito gli do 400 grammi di secco Hill's manzo, 200 gr a mezzogiorno e 200 la sera), diminuendo il quantitativo fino ad arrivare ad oggi, che ha saltato anche la cena (inoltre dalle 12.30 ad ora, ore 20 circa, non ha nemmeno bevuto).
    La cagnolina purtroppo non è cresciuta con noi, ha (come specificato dal canile) 1 anno e mezzo, sicuramente non più di due) quindi non ne conosciamo le abitudini e il carattere e i volontari del canile nemmeno, avendola accalappiata il 17 dicembre; mi dicono solo che è molto affettuosa e socievole ed in effetti lo confermo, ha fatto amicizia con il mio gatto in 3 giorni. In questi 15 giorni notiamo che non ha problemi a staccarsi da noi, inoltre non è quasi mai sola eccetto questa settimana che sta sola 4 ore la mattina. Il cane è all'apparenza un po’ triste, però si sa che lo sguardo dei labrador è un po’ingannevole, (spesso supplicante) e appena ci avviciniamo per coccolarla, lei scodinzola come una matta, ci copre di baci e non rifiuta affatto di uscire, anzi ne è felicissima, quindi non sembrerebbe afflitta da nessuna stana patologia.
    Oggi per la prima volta si è un po’rivoltata col mio gatto e spero sia solo una questione di nervosismo per il suo stato. Vorrei capire solo se è una cosa normale che non beva e non mangi. Domani mi rivolgerò comunque al mio veterinario, ma mi premeva possibilmente di avere questa rassicurazione (anche se so che entro stasera è impossibile).
    La ringrazio per quanto potrà dirmi
    Emilia

    Risposta: Cara Emilia,
    probabilmente l'inappetenza della tua cagnolina è legata al calore (succede infatti a volte che in questo periodo mangino meno o svogliatamente). La scelta di portarla comunque dal veterinario per una visita è molto saggia, visto che non conosci il suo passato.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Dieta per chihuahua
    Buongiorno, volevo sapere se l’alimentazione che sto dando al mio cucciolo di chihuahua va bene. La mattina e la sera gli do dei croccantini puppy mentre a pranzo gli do la pasta con l’omogeneizzato.

    Risposta: Se li mangia volentieri, ti consiglio di somministrare al tuo cucciolo unicamente le crocchette puppy suddividendo la sua razione in tre pasti al giorno. Le crocchette, se di buona qualità sono infatti molto più bilanciate e digeribili per i cani rispetto ad una dieta casalinga. Ti consiglio di continuare a somministrargli crocchette da cucciolo fino ad un anno di età, per poi passare a crocchette per cani adulti di taglia mini.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Il cane ha mangiato la pappa del gatto
    Salve,
    mi chiamo Alice e possiedo una canina di 11 anni. Vorrei un parere suo. Le spiego: è da ieri che la mia canina va a diarrea anche se per fortuna non spessissimo! non è abbattuta e ha sempre la sua vitalità e voglia di mangiare però mi sono accorta che aveva mangiato di nascosto i biscotti per la mia gattina rubandoli dalla sua ciotolina!
    Vorrei sapere se il cibo del gatto ingerito da un cane può essere pericoloso! Sono molto in ansia, i miei genitori l’hanno lasciata a digiuno e mi dicono di aspettare a chiamare il veterinario per vedere se domani sta meglio.
    Rimango in attesa
    Alice

    Risposta: Cara Alice,
    il cibo per gatti non è un alimento adatto per il cane, ma non è certo pericoloso. I tuoi genitori hanno ragione, se la diarrea scompare nell'arco di una o due giornate non è un evento preoccupante; se invece continua, sarà meglio portare la cagnolina dal veterinario per una visita.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Dieta per maltesina
    Vorrei gentilmente chiedere un consiglio la mia maltesina ha appena compiuto un anno ora mangia eukanuba 1- 12 mesi, posso continuare o è meglio cambiare ringraziando
    Pietro da Bergamo

    Risposta: Caro Pietro,
    ora che la tua cagnolina ha un anno, puoi passare a somministrarle il cibo per cani adulti, senza cambiare marca, se la mangia volentieri e la digerisce bene. Il cibo per cuccioli non è adatto ai cani adulti perché troppo energetico e troppo ricco di proteine.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Croccantini per uno schitzu
    Salve, ho un cucciolo di Schitzu di 5 mesi che è un vero diavoletto, inizialmente mangiava solo croccantini senza problemi, ma da quando ha iniziato ad assaggiare il cibo domestico non ne vuole più sapere. Passa giornate intere senza toccare cibo pur di non mangiare i croccantini, ho provato a cambiare marca, a mischiarli con gli omogeneizzati, per renderli più gradevoli, ma arriva anche a rimettere dal digiuno. Cosa devo fare? So che gli schitzu sono una razza delicata, che hanno bisogno di alcune accortezze, ho paura quindi di sbagliare alimentazione. Inoltre se possibile vorrei dei consigli sulla marca di croccantini da acquistare in quanto ogni persona con cui ho avuto modo di parlare fa le proprie considerazioni negative sulle varie marche. Attendendo una vostra risposta vi porgo i miei saluti.

    Risposta: L'alimentazione è molto importante per mantenere in buona salute i nostri amici. Il cibo che consumiamo comunemente noi non è adatto a soddisfare le esigenze nutrizionali del cane e può causargli diversi problemi. Ti consiglio di recarti in un negozio specializzato, dove potrai trovare cibo secco e umido di ottima qualità. Non è importante tanto la marca (purché sia cibo di buona qualità) quanto il fatto che il tuo cane lo mangi volentieri e lo digerisca senza problemi.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Una nuova dieta per Dara
    Buongiorno Dottoressa,
    la nostra cagnolina di nome Dara per l esattezza di circa 16 mesi è per noi come una figlia, tant’è vero che dorme nel letto in mezzo a noi e guai a lasciarla a terra. Trattiamo lei come una figlia donando tutti noi stessi perchè non debba mai avere bisogno di nulla. E di tutti ciò ne siamo felici e consapevoli. Un problema ci affligge. Dara odia il cibo per cani, di qualunque tipo o marca tranne i croccantini (a patto che non siano troppo grandi e non di tutte le marce) è capace di stare a digiuno per giornate e onestamente non riusciamo a lasciarla per molto tempo (max 1 o 2 giorni) dopo di che la accontentiamo. Come? Compriamo a lei carne bovina macinata sceltissima di destinazione umana e la cuociamo in padella senza condimenti per la un pasto serale. A mezzogiorno non vuole saperne di mangiare, durante la giornata in nostra presenza spizzica croccantini nella sua ciotola. Inutile nascondere il fatto che, ad ogni nostro pasto, è li a rabattare sempre qualcosa tipo prosciutto o carne, biscotti "umani" la mattina e quant’altro possa stimolare il suo olfatto.
    Abbiamo provato a chiedere consiglio al veterinario di fiducia, ma senza mai spiegare per bene il fatto, sicuramente per vergogna. Consapevoli del fatto che sbagliamo, come possiamo rimediare a questo tipo di problema...a patto che lo sia? A cosa andiamo incontro con un alimentazione del genere? Lei cosa ci consiglia? Dara gode di ottima salute, è giocherellona e dolce, proprio come l’abbiamo cresciuta noi!
    Grazie per l attenzione prestata.
    Buon Natale da Antonella e Marco
    Distinti Saluti

    Risposta: Cari Antonella e Marco,
    so benissimo quanto sia difficile resistere alla tentazione di accontentare i nostri piccoli amici, soprattutto quando ci guardano con i loro occhioni imploranti mentre siamo a tavola e ci sembra di fare loro un grande torto non concedendogli di assaggiare i nostri piatti. In realtà, invece, mentre gli alimenti a loro destinati, se di buona qualità, forniscono tutti i nutrienti di cui hanno bisogno nelle giuste proporzioni e contribuiscono a tenerli in buona salute, i nostri piatti sono spesso inadatti alle loro esigenze (perché troppo salati, o troppo grassi, o troppo dolci, ecc.) per quanto loro li gradiscano molto. Il mio consiglio, quindi, è quello di cercare una marca di crocchette che Dara mangi volentieri (visto che non sembra disdegnarli del tutto) e provare a somministrargliele come unico alimento: questa sarebbe la soluzione migliore, poiché la sua alimentazione in questo caso sarebbe sicuramente completa e bilanciata. Nel caso in cui invece dovesse continuare ostinatamente il suo sciopero della fame, potete provare a mescolare alle crocchette un po' di carne macinata cotta (senza sale e condimenti) suddividendo la sua razione in due o più pasti. La carne tritata, da sola, non costituisce una alimentazione completa e può causare dei problemi di salute a Dara. Se proprio desiderate prepararle voi da mangiare, posso dirvi che indicativamente la sua dieta casalinga dovrebbe essere costituita da: 40% di carne magra cotta, 30% di riso o pasta cotti a lungo, 24% di carote o zucchine bollite e tritate, 2% di olio di semi di mais o di girasole, 2% integrazione minerale e vitaminica e 2% di lievito secco (si trovano in commercio come integratori alimentari). Gli alimenti per Dara vanno tutti cotti senza aggiungere sale e condimenti vari. Inutile dirvi che dovete assolutamente resistere alla tentazione di darle "bocconcini" provenienti dai vostri pasti poiché come già detto possono provocarle problemi di salute. Se proprio non resistete alle sue suppliche, potete darle un piccolo pezzo di pane o di grissino e se non li gradisce ancora meglio: desisterà quanto prima vedendo che non ottiene nulla di gradito. So che vi sembrerà un po' crudele, ma lo fate per il suo bene e vedrete che se sarete perseveranti anche lei presto si abituerà .
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Quantità di cibo per un cucciolo
    Buongiorno sono Omar,
    ho un cucciolo di pinscher di 37 giorni, gli ho dato del latte fino all'altro ieri, ca 500-600 ml al giorno, e da ieri ho cominciato a dargli del patè di pollo e tacchino e vedo che ne va matto. Volevo sapere per quanto tempo devo dargli il latte e se la quantità che le ho precedentemente scritto va bene; per il patè ho le scatolette da 150 g. quanto ne dovrebbe mangiare al giorno? Le chiedo tutto ciò perché è una settimana che l'ho preso e da allora gli è venuta un po' di pancia e pesa circa 200 g in più....è normale?
    Grazie
    Omar

    Risposta: Caro Omar,
    direi che se il tuo cucciolo gradisce il patè, puoi somministrarglielo mescolato ad un po' di latte in polvere per cuccioli con acqua tiepida riducendo gradatamente le quantità di latte in polvere nell'arco di una settimana, per poi somministrargli soltanto il patè diluito con un po' di acqua tiepida. Riguardo alle quantità di patè, se utilizzi quello per cuccioli che trovi nei negozi specializzati, puoi seguire le indicazioni riportate sulla confezione, facendo riferimento al peso e all'età del tuo cane. Se ha la pancia gonfia potrebbe avere dei vermi intestinali. Ti consiglio quindi di portarlo dal veterinario per la sverminazione.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Dieta per cucciolo
    Salve, mi chiamo Selene e da due settimane ho un cane di circa due mesi, nato dall'incrocio tra un pincher e un chihuahua, che pesa circa due chili. Vorrei, gentilmente, sapere quali cibi può mangiare, considerando che fino ad ora ha mangiato un po' di tutto: dalla carne, al pollo, alla pasta, al latte. Inoltre da ieri abbiamo iniziato a dargli solo dei croccantini, ma non li gradisce
    molto! Attendo una risposta al più presto La ringrazio anticipatamente
    Cordiali saluti

    Risposta: Ciao Selene. Abituarlo al croccantino sarebbe l’ideale, è più comodo da gestire e ha meno problemi di conservabilità. Scegli dei prodotti per cuccioli (puppy) di una buona marca (Hill’s, Eukanuba, Nutro, Royal Canin…). se proprio non li gradisse, della stessa linea esistono anche le scatolette. In alternativa puoi comunque scegliere una dieta casalinga a base di riso pollo e verdure, il tutto cotto rigorosamente senza sale né condimenti, che è ben bilanciata.

    Previous Top Next




    Croccantini troppo cari
    Ho un cane meticcio di 30 kg circa, dovrebbe essere un belga incrociato con un levriero, ma non importa cos è, ha 8 mesi, e da quando l’ho preso dal canile fa sempre feci molli, a meno che non gli dia i croccantini della intestynal, che costano veramente troppo per me. Avendo altri tre animali, come posso fare?
    Altra domanda, il cane sopra citato è maschio e in più ho una femmina di 9 mesi, di circa 7 chili, ho pensato a farla sterilizzare per non avere inconvenienti, ma durante il primo calore ho notato che lui non "ci prova" con lei, forse perche e' molto più piccola di lui? Perché se posso evitare l’operazione sono più che felice avendola gia dovuta fare al gatto maschio.
    La ringrazio e cordiali saluti Tania

    Risposta: Ciao Tania, per quel che riguarda l’alimentazione del maschietto puoi provare con altri mangimi sempre molto digeribili come l’intestinal della Hill’s, ma magari di un’altra marca, altrettanto valida ma meno costosa. Ti consiglio inoltre di accertare la causa di questa sintomatologia (ad esempio il cane è stato sverminato?). Per la femminuccia il mio consiglio è, come ho più volte detto, la sterilizzazione non solo per evitare inconvenienti, ma soprattutto per la salute della tua cagnolina.

    Previous Top Next




    Dermatite e dieta
    Ciao!
    Mi chiamo Alice e ho una femmina di dobermann di 3 anni e mezzo, è in perfetta salute per fortuna, le faccio i regolari vaccini e visite di controllo, ma da quasi un anno, nel suo mantello trovo molta forfora e non riesco a trovar nessun rimedio, il veterinario dice sia colpa dell’alimentazione, troppe proteine, ma anche provando a diminuire le crocchette e a darle pasta o riso in bianco, la forfora non accenna a diminuire...
    Se puoi darmi un consiglio o consigliarmi uno shampoo con cui lavarla, te ne sarei molto grata...
    Grazie in anticipo, Alice

    Risposta: Ciao Alice. Da quanto mi dici è effettivamente molto probabile che sia un problema di alimentazione. Più che diminuire la quantità, è il caso di alimentarla con un mangime ipoallergenico (chiedi al tuo veterinario), non darle degli stuzzichini o avanzi dei vostri cibi. Inoltre potresti aggiungere degli integratori alimentari quali il Redonyl, Omega Pet e simili. Ti ricordo che le cure dermatologiche richiedono molta attenzione e costanza, nonché dei tempi molto lunghi per vederne i risultati.
    Previous Top Next




    Dieta casalinga
    Salve, mi chiamo Fabio e è da circa un mese che convivo con un bella cucciola di bulldog.
    Ho sentito vari pareri in giro, gente che ha già un cane, veterinari, ma ci sono delle forti discordanze sull'alimentazione.
    Adesso noi gli diamo, alternando, riso/pasta con merluzzo/nasello bollito, riso/pasta con tacchino/pollo bolliti con in mezzo un po’ di polvere di calcio (non so se bisogna comprare un calcio particolare) e ogni tanto le crocchette.. il pasto è diviso in due volte al giorno.
    Potete darmi qualche consiglio??
    In attesa di una Vostra risposta
    Distinti saluti
    Fabio

    Risposta: Come dieta casalinga è bilanciata e va bene. Sicuramente i mangimi commerciali sono più pratici e garantiscono tutti i principi nutritivi di cui la tua cucciola ha bisogno. Contemporaneamente la dieta casalinga è decisamente più gustosa! Puoi tranquillamente alternarle.

    Previous Top Next




    Istiocitoma benigno
    Gentile Dottore, ho una cagnetta di jack russell di quasi un anno e circa due mesi fa le è venuta una pallina sul lato destro accanto al naso. Hanno fatto degli esami e hanno stabilito che è un istiocitoma cutaneo benigno. Mi hanno detto che andrà via da solo, oppure si può asportare chirurgicamente.
    Secondo lei devo aspettare un paio di mesi per vedere se regredisce? Da tumore benigno si può trasformare in maligno?
    Inoltre la mia veterinaria mi dice che potrebbe essere venuto per problemi psicologici, dovuti magari al fatto che è un po’ paurosa e diffidente con gli esseri umani....e che se non si adotta una terapia forse può spuntare anche in altre zone, mah! Non so cosa pensare! La ringrazio comunque.
    Distinti saluti Angela

    Risposta: Il mio consiglio è quello di aspettare per osservare l’evoluzione della massa. Stai tranquilla che l’istiocitoma cutaneo è una forma esclusivamente benigna di tumore.
    Previous Top Next




    Svezzamento
    Cara Dottoressa
    Ho trovato un cucciolo nell'immondizia con ancora gli occhi chiusi e non so come fare per allattarlo. Ho preso il latte in polvere adatto per cuccioli, ma non vuole mangiare e faccio fatica a fargli ingoiare pochi grammi di latte. E' normale?
    Quanti grammi di latte dovrebbe mangiare e ogni quanto tempo?
    Grazie
    Elena

    Risposta: Se il cucciolo non vuole mangiare ti consiglio di portarlo il prima possibile presso una struttura veterinaria (potrebbe aver bisogno di cure!). Comunque considera che dovrebbe assumere la quantità di latte riportata sulla confezione che hai acquistato (calcolata in base al suo peso corporeo) suddivisa in almeno 6\7 volte nell’arco della giornata.
    Previous Top Next




    I pasti
    Gent.ma Dottoressa,
    ho un cucciolo meticcio di taglia media/grande (forse un incrocio con un pastore tedesco), di quattro mesi e poco più, le sto dando tre pasti al giorno per un totale di 375g come da istruzioni delle crocchette che uso. Mi chiedo quando posso arrivare ai due pasti.
    Il cucciolo fa pipì spesso durante la giornata, per fortuna siamo riusciti ad insegnargli ad andare sui giornali, è normale tanta pipì? Crescendo la situazione migliorerà.
    La ringrazio per l’attenzione e la saluto cordialmente.
    Monica

    Risposta: Potrai arrivare a somministrare il pasto in due volte quando il cane avrà circa 6 mesi. Per quanto riguarda il discorso della pipì, stai tranquilla. È normale che un cucciolo la faccia spesso nel corso della giornata. Già tra qualche mese la situazione migliorerà.
    Previous Top 




  • ENTE NAZIONALE PROTEZIONE ANIMALI - Via Attilio Regolo, 27 - 00192 ROMA
    Realizzazione TheRightHand
    Per qualsiasi contatto con il nostro Ente: enpa@enpa.it