Il Veterinario

Domande & Risposte

L'Enpa si scusa di non poter pubblicare tutte le richieste giunte per avere un parere su patologie degli animali. Il veterinario sceglierà le domande in base al fatto che un problema sia più frequente tra i lettori o che un argomento sia di particolare importanza.

Scrivete per avere i consigli del veterinario all'indirizzo: veterinario@enpa.org



  • Informazioni su accoppiamento per mschio di Cavalier King
  • Effetti collaterali con il galastop
  • Asportazione delle ovaie o dell’utero
  • No ai farmaci per bloccare il calore
  • Asportazione dei testicoli
  • Sterilizzare prima dei vaccini?
  • Perdite di sangue per endometrite
  • Cucciola di dobermann: a quanti mesi primo calore?
  • Gravidanza isterica e mistagmo
  • Asportazione delle ovaie
  • Parto difficile per un pastore tedesco
  • Gravidanza indesiderata
  • Incontinenza e sterilizzazione
  • Epatite C
  • Allattamento artificiale per cuccioli
  • Parto
  • Sterilizzare. Quando?
  • Sterilizzazione femmina anziana





    Informazioni su accoppiamento per mschio di Cavalier King
    Salve,
    vorrei sapere se è vero che se si fa accoppiare il maschio di Cavalier cambia carattere diventando ingestibile?
    Vi ringrazio molto per la collaborazione
    Distinti saluti

    Massimo


    Risposta: Buongiorno,
    spesso circolano affermazioni alquanto curiose.
    L’accoppiamento non modifica il carattere di un soggetto, semplicemente lo rende più sensibile alle variazioni ormonali e alla presenza di femmine in calore. In ogni caso, prima di far riprodurre un cane è fondamentale valutare responsabilmente se sarà possibile trovare una degna sistemazione alla prole per evitare di incrementare il numero di animali indesiderati che vengono poi abbandonati nei canili.

     Top Next




    Effetti collaterali con il galastop
    Salve, ho una femmina con la solita gravidanza isterica. Ho saputo che il "galastop" può crearle dei problemi, vorrei cambiare farmaco visto che ormai si manifesta dopo ogni calore, l'ultima volta le ho dovuto somministrare il "valium" per gli atteggiamenti che aveva. Potrebbe dipendere dal galastop il peggioramento? Potrebbe darmi un indicazione per qualche altro farmaco in alternativa? Grazie.

    Risposta: La cosa migliore per evitare il ripetersi di questa situazione è quella di far sterilizzare la cagnetta.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Asportazione delle ovaie o dell’utero
    Salve, ho una cagnolina di circa 6 mesi (trovatella) ed è arrivato il momento di farla sterilizzare anche perchè a casa ho un cane maschio. Secondo voi è meglio togliere solo le tube o anche l'utero? Ho sentito che per quest'ultimo ci potrebbero essere poi dei problemi d'incontinenza. Vorrei chiedervi anche: prima dell'operazione vanno fatti gli esami del sangue ?
    Grazie Antonella

    Risposta: Cara Antonella,
    prima di un intervento chirurgico è sempre consigliabile effettuare un esame ematologico completo. Se il cane non è ancora andato in calore è sufficiente asportare le ovaie, in caso contrario è consigliabile asportare anche l'utero.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    No ai farmaci per bloccare il calore
    Gentile dottore, ho urgente bisogno del suo aiuto: avrei bisogno di sapere se esiste una medicina che
    possa interrompere un calore che è ai primi giorni. Non per torturarla ma che questo calore era imprevisto e tra 2 giorni dovrei partire con tutti i miei 3 cani! Grazie dell'aiuto
    Benedetta

    Risposta: Cara Benedetta,
    i medicinali che vengono utilizzati a questo scopo hanno gravissimi effetti collaterali e possono indurre la comparsa di neoplasie a carico dell'apparato riproduttore e delle mammelle quindi non vanno somministrati, mai! Ti consiglio di far sterilizzare il tuo cane quando avrà terminato il calore.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Asportazione dei testicoli
    Ho un pastore tedesco di quasi 7 anni non gli è sceso un testicolo, vorrei sapere se è meglio operarlo oppure controllarlo sempre come sto facendo fino a ora, secondo lei può degenerare?
    Cosa mi consiglia,in attesa porgo i miei saluti. Francesca

    Risposta: Cara Francesca,
    se il tuo cane si trova in buona salute (comprovata da esami ematologici preoperatori ed eventualmente un esame cardiologico), il mio consiglio è quello di far asportare entrambi i testicoli poiché la probabilità che quello ritenuto degeneri con il passare del tempo è relativamente alta e nei cani di età avanzata i rischi legati all'anestesia sono maggiori, per cui è meglio intervenire subito piuttosto che ritrovarsi più avanti con un cane che presenta un tumore ma non può essere operato perché in età troppo avanzata.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Sterilizzare prima dei vaccini?
    Salve,
    volevo un'informazione in merito alla sterilizzazione. Avendo comprato un cane femmina mi ritrovo all'età di 5 mesi e mezzo a doverla sterilizzare, avendo già un maschio in casa. Il problema è che telefonando ad un veterinario mi è stato detto che la piccola deve fare prima i vaccini. Ok, ma non è proprio possibile prima sterilizzarle e poi iniziare con i vaccini? È possibile. Perchè tra due settimane avrà 6 mesi ed è a rischio calore e io non ho la possibilità di dividerli. Voglio evitare una gravidanza indesiderata.
    Potrei sterilizzare il maschio, ma ha già 7 anni e non cambierebbe molto nel suo comportamento. Cercherebbe ugualmente di volerla montare con successivo casino in appartamento. Lei cosa mi consiglia. È fattibile la sterilizzazione prima dei vaccini o è un problema? La cagnetta aveva già fatto il primo vaccino dei 4 previsti la prima volta ma oramai scaduto perchè datato ad ottobre. La ringrazio in anticipo per la sua risposta,
    Marco

    Risposta: Caro Marco,
    se la cagnetta è in buona salute, il mio consiglio è quello di farle fare un primo vaccino polivalente e far eseguire un esame ematologico completo prima di sottoporla alla sterilizzazione. In seguito, a distanza di circa un mese dal primo vaccino, potrà fare il richiamo, così sarà protetta dalle malattie infettive virali più comuni. Ti consiglio, però, di rispettare in futuro le scadenze che riguardano le vaccinazioni dei tuoi cani, in modo da non esporli ad inutili rischi.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Perdite di sangue per endometrite
    Salve, qualche giorno dopo l'estro il mio cane (meticcio, 12 anni, un po' in sovrappeso) ha cominciato ad avere di nuovo perdite di sangue. Ho consultato un veterinario che ha diagnosticato una probabile endometrite dovuta a disfunzioni ormonali provocate dal sovrappeso.
    Il dottore ha prescritto methergin gocce per 10 giorno più una terapia antibiotica per 20 giorni. Siamo adesso al decimo giorno di terapia ma le perdite non stentano a diminuire e, leggendo su internet informazioni sull'endometrite, ho letto che in tali casi le perdite sono di pus e non di sangue, come invece è per il mio cane. La mia cagnolina comunque non sembra particolarmente abbattuta, non presenta temperatura alta e non ha perso l'appetito, benché le stiamo dando solo croccantini light per cani adulti. Gradirei avere una sua opinione e un consiglio su cosa fare. La ringrazio tanto
    Maria

    Risposta: Cara Maria,
    ti consiglio di far sterilizzare la tua cagnetta quanto prima (sempre che il tuo veterinario di fiducia ritenga che le condizioni di salute del tuo cane lo consentano) poiché difficilmente i problemi uterini si risolvono con la sola terapia medica e comunque è probabile che gli stessi si ripresentino ad ogni calore.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Cucciola di dobermann: a quanti mesi primo calore?
    Egregio dottore,
    tra poco entrerà a far parte della nostra famiglia una cucciola di dobermann. Gradirei sapere, in quanto non riesco a reperire notizie, a quale età si manifesta il primo ciclo mestruale, se in tale
    periodo il cane ha necessità di particolare cure, quanto dura all'incirca il ciclo ed ogni quanto si manifesta. La ringrazio per la cortesia.
    Antonella

    Risposta: Cara Antonella,
    le femmine manifestano in genere il loro primo calore all'età di 6-7 mesi. La durata del calore è di circa 15 giorni e in genere si manifesta due volte l'anno a distanza di 6 mesi circa. Durante questo periodo le cagne non hanno particolari necessità, ma a volte possono manifestare irrequietezza e una leggera anoressia. Il mio consiglio è sempre quello di sterilizzare le femmine all'età di 6-7 mesi (precedendo il loro primo calore) poiché in questo modo si prevengono i tumori mammari ed eventuali patologie uterine, relativamente frequenti nei soggetti adulti non sterilizzati.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Gravidanza isterica e mistagmo
    Buongiorno,
    volevo qualche informazione sullo stato di salute della mia cagnolina Gilda di 3 anni, razza meticcia, peso kg 8 circa., trovata quando aveva più o meno un anno di età.
    Fino ad oggi è sempre andata in calore due volte l’anno, tra un calore e l’altro purtroppo si presentano sempre i sintomi di gravidanza isterica: produzione di latte (che non posso impedire con il galastop in quanto il cane è allergico), a volte tremori e irrequietezza.
    Questo è il periodo in cui dovrebbe avere il suo calore (il precedente è stato verso il 9 di luglio) non si sono ancora presentate le macchioline e l’apparato genitale non sembra gonfio, in compenso si sveglia nel bel mezzo della notte molto agitata, con il fiatone come se avesse fatto una lunga corsa e tremando, atteggiamenti che diminuiscono se la si porta fuori, pur rimanendo sempre un po’ guardinga; questo stato di agitazione va avanti molte ore, e pur facendola passeggiare in giardino appena rientra il cane riprende ad essere irrequieto. Dopo qualche ora tutto torna normale. Qualche volta in passato ha avuto questi atteggiamenti ma erano sporadici, e li attribuivo alla gravidanza isterica, magari ad uno sbalzo di ormoni, ma in questi giorni sembra una cosa sistematica quasi tutte le notti ha gli stessi atteggiamenti. Ho consultato il veterinario e mi ha detto che potrebbe essere una conseguenza del calore che secondo i calcoli sta arrivando. Secondo lei? Sterilizzando il cane starà meglio?
    Oltre a questa situazione descritta sopra, devo aggiungere che il cane sottosforzo, quindi dopo una lunga corsa frenetica ha gli occhi che “girano” (forse si dice mistagmo) come se stesse guardando dal finestrino di un treno in movimento, come se le girasse la testa, (infatti l’equilibrio sembra un po’ precario) ed è capitato che sfociasse in una sorta di crisi dove il cane comincia a piegarsi sul lato sinistro (come se si mordesse la coda) si irrigidisce, gli occhi sembrano fuori dalle orbite, non sembra perdere coscienza, ma sembra che non riesca a respirare, e non rilascia pipì. Questo stato di rigidità dura per circa qualche secondo e nel momento in cui termina il cane è normale, e tende a stare calmo.
    Il veterinario mi ha consigliato di provare il Luminalette per una settimana, in quanto potrebbe soffrire di crisi epilettiche, ma già dopo qualche giorno bastava un niente per provocare la crisi descritta sopra, abbiamo smesso di somministrarlo (sotto consiglio del veterinario). A maggio del 2006 abbiamo affrontato una visita neurologica che non ha portato a niente di rilevante, è risultato tutto normale. Secondo lei si tratta di epilessia? Cosa posso fare?
    Ringrazio e spero vivamente in una risposta.
    Samantha

    Risposta: Cara Samantha,
    per quanto riguarda le crisi di Gilda, dato che l'esame neurologico ha dato esito negativo, ti consiglio di portarla ad una visita cardiologica per escludere la presenza di una eventuale insufficienza cardiaca (che potrebbe provocare episodi di sincope in caso di sforzi intensi) e di far eseguire un esame del sangue completo. Per quanto riguarda i problemi legati alla pseudogravidanza, la sterilizzazione dovrebbe essere risolutiva.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Asportazione delle ovaie
    Gentilissima dottoressa,
    le scrivo dal Messico, dove vivo da qualche tempo e dove ho adottato due cagnoline che ora hanno 4 anni. Sono cani di strada della taglia di un pastore tedesco o poco più. Da cucciole sono state loro legate le tube, ma non asportate le ovaie. Il veterinario di qui mi consiglia di far loro togliere le ovaie per ridurre il rischio di tumori all’apparato riproduttivo e alle mammelle. Come vedo anche lei dà il medesimo consiglio, e pertanto mi sembra sensato procedere. L'unico dubbio che abbiamo è se durante la convalescenza le dobbiamo tenere separate da altri due cani giovani che abbiamo, un Beagle ed un Jack Russel, il secondo molto vivace e che le può magari disturbare nel recupero dopo l'operazione.
    Se possibile, mi piacerebbe avere l opinione di un medico veterinario italiano.
    Grazie mille
    Laura

    Risposta: Cara Laura,
    sono d'accordo con il mio collega messicano: è meglio asportare le ovaie, e magari anche l'utero, per evitare problemi futuri. Il giorno in cui verrà effettuato l'intervento e nei giorni immediatamente successivi, sarà bene tenere le cagnoline in un ambiente tranquillo, separate dagli altri cani. In seguito, se tutto procede bene, potrai lasciarle nuovamente in compagnia dei loro amici.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Parto difficile per un pastore tedesco
    Emily, un pastore tedesco di 4 anni è in stato interessante (abbiamo una coppia Emily e Heik). Il primo parto mi mette in agitazione, a un mese circa dall'evento, mi sono recato con mia moglie presso la clinica veterinaria della mia città, per un visita preventiva ( dalle lastre risultano 9- 10 feti), a questo punto allarmati per il numero, cominciamo a fare al dottore un gran quantità di domande, soprattutto nel caso di eventuali complicazioni. Il medico, ci disse che il parto sarebbe stato lungo dato il numero dei feti, e che nel caso in cui tra una nascita e l’altra, fossero passate più di 3 o 4 ore si sarebbe dovuti intervenire tempestivamente.
    Al momento dell’evento, dopo la nascita dei primi 5 cuccioli, fatti con intervalli regolari di un' paio d'ore, sono iniziati i problemi a causa anche delle dimensioni degli stessi. Immediatamente, ci siamo rivolti al veterinario, che ha cercato di tranquillizzarci dicendo di aspettare ancora qualche ora. L’evento aveva preso chiaramente una brutta piega, difatti dopo il quinto cucciolo, Emily, ha partorito un cucciolo morto. Premetto, l'evento è iniziato al mattino alle 6.30, e le complicazioni si sono verificate circa alle 15.00 dello stesso giorno. Tempestivamente richiamo il veterinario, e alle 19.00 circa andiamo in clinica per prendere una puntura da fare ad Emily, con questa dice il veterinario, vedrete che per domani mattina avrà completato il parto. Così non è stato, il mattino seguente, troviamo un altro cucciolo morto, e contattiamo ancora il veterinario, che costringe mia moglie ad andare a prendere un'altra puntura da fare ad Emily ormai esausta. Premetto, nessuno dei veterinari della clinica, è venuto a domicilio per un controllo nonostante le nostre continue preghiere (abitiamo a pochi passi dalla clinica), trascorse ormai troppe ore e viste anche le peggiorate condizioni del cane, decidiamo in comune accordo con mia moglie, di portare Emily in clinica, sono già le 14.00 del giorno dopo. Il medico di turno, dopo una sommaria visita, trova il cane in condizioni gravi, gli somministrata un'altra puntura e nonostante tutto, ci costringe a riportarlo (in un lago di perdite verdastre) a casa ed attendere altre ore (sono due giorni che imploriamo i medici di prendersi cura del cane, ma senza risultato). Sono circa le 16.30, il medico decide finalmente di intervenire con il taglio cesareo. Purtroppo è passato troppo tempo, i rimanenti cuccioli sono tutti morti.
    A questo punto chiedo un vostro parere sul comportamento del veterinario. A mio parere è stato troppo superficiale e non tempestivo. Ci opponiamo al pagamento della parcella (i cani sono di alta genealogia e dopo tutto, siccome i cuccioli erano già stati piazzati, abbiamo avuto oltre al danno morale anche un danno materiale). Cambiamo subito veterinario in seguito a questo, il nuovo medico per il controllo dei cinque cuccioli rimasti e per tutte le operazione di routine necessarie, viene spesso presso la nostra abitazione. Gennaio 2006 è in arrivo una seconda cucciolata (ormai è passato un anno dell’evento sopra indicato), questa volta vengono contati 9 feti. Ore 7.00, dopo tre cuccioli nati vivi, il quarto nasce morto. Contatto immediatamente il medico, il quale mi dice di portare subito l'Emily con i suoi tre pargoli in ambulatorio. A questo punto il nuovo veterinario interviene tempestivamente (ci saremmo aspettati un comportamento simile anche nella precedente esperienza). Si decide subito di intervenire con il taglio cesareo. Ore 10.30, il veterinario chiama a casa, l'interveto è riuscito, ci sono altri 5 cuccioli vivi. E’ tutt’ora aperta una diatriba con le clinica veterinaria che ha gestito il primo parto. Gradirei un vostro commento. Valter

    Risposta: Caro Valter,
    ti consiglio di continuare a far seguire i tuoi cani dal nuovo veterinario che ha dimostrato serietà e professionalità.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Gravidanza indesiderata
    Ho una cucciolona di 11 mesi di Papillon. All'undicesimo giorno del primo calore mi è scappata per non più di 15 minuti e sicuramente si è incontrata con una cane che stabilmente, da qualche giorno, risiede fuori casa.
    Appena è rientrata era molto agitata e si leccava con una certa insistenza la vulva. Il mio problema ora è quello di una eventuale gravidanza indesiderata. Cosa posso fare?
    Un'ultima stranezza la stessa cagnolina vive in casa con il padre, normalmente molto sensibile ai calori, ma lo stesso si dimostra completamente indifferente tanto è vero che non li ho ancora separati. Ringrazio per la cortesia ed auguro felici e serene feste.
    Arnaldo

    Risposta: Caro Arnaldo,
    ti consiglio di sterilizzare quanto prima la tua cagnolina per evitare il problema della gravidanza indesiderata.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Incontinenza e sterilizzazione
    Le chiedo se è vero che sterilizzando una cagnetta insorgono problemi di incontinenza delle urine, grazie Franco

    Risposta: Caro Franco,
    in realtà l'incontinenza urinaria non è una conseguenza frequente della sterilizzazione, anche se raramente può verificarsi (ma questo può accadere soprattutto se il cane viene operato in età molto avanzata). Per contro, i vantaggi della sterilizzazione, soprattutto se viene effettuata prima che la cagnetta manifesti il primo calore, sono molteplici. Oltre a prevenire eventuali gravidanze indesiderate e problemi legati alle cosiddette gravidanze immaginarie, infatti, la sterilizzazione previene anche i tumori della mammella e dell'utero, le metriti, la piometra (infezione uterina che molto spesso mette a rischio la vita dell'animale), le cisti e i tumori delle ovaie. Visti tutti questi vantaggi, dunque, io consiglio sempre a tutti coloro che hanno una cagnetta (o una gattina) di farle sterilizzare a sei-sette mesi di età, o comunque il prima possibile.
    Simona Scalafiotti
    Previous Top Next




    Epatite C
    Buongiorno; scrivo per sapere se star tranquillo oppure provvedere in qualche modo.
    Il mio gattino di tre mesi ha graffiato una persona affetta da epatite C facendogli una ferita con sangue. Prima domanda il gatto può essersi infettato? Magari successivamente si è leccato la zampetta e poi può trasmetterla a noi che viviamo in casa con lui? Io appena ho saputo dell'accaduto ho immerso le zampette del gatto in due dita di alcool; non so che fare lo porto a lavare bene ed è finita qui oppure il gatto è infetto e può infettarci?
    Aspetto veramente con ansia una risposta colgo l'occasione per salutarla.
    Vito

    Risposta: Non ti preoccupare, il contagio del virus dell'epatite c da uomo a gatto non è possibile, quindi nè il vostro gatto nè tantomeno voi correte rischi.
    Previous Top Next




    Allattamento artificiale per cuccioli
    Buongiorno, sono una ragazzina di 13 anni e circa 5 giorni fa la mia cocker spaniel ha partorito cinque cuccioli. Purtroppo ne sono morti già tre e gli ultimi due non facevano che lamentarsi....e così ci siamo accorti che Principessa (questo è il nome della mia cagna) non ha abbastanza latte. Ora quindi ogni due ore (tranne la notte che rimangono con la madre ) allatto i cuccioli con del latte in polvere per cuccioli diluito con acqua. Faccio bene? E questo mio allattare ha controindicazioni? Aspetto una sua risposta arrivederci.
    Marianna

    Risposta: Ciao Marianna. Fai benissimo, continua così fino a quando i cuccioli avranno circa venti giorni. Potrai allora modificare la dieta utilizzando latte in polvere e omogeneizzati, per poi passare ad utilizzare solo questi ultimi una volta arrivati allo svezzamento. Via via anche gli intervalli di tempo tra un pasto e l’altro aumenteranno, fino a passare a 4-5 pasti al giorno (ogni 5-6 ore). Allattarli non ha nessuna controindicazione, anzi, così tu gli stai permettendo di sopravvivere...Brava!

    Previous Top Next




    Parto
    La mia cagna ha quasi otto anni, ed è un pò sovrappeso; dubito che sia incinta, ma non ne ho la totale sicurezza; mi dicono che potrebbe rischiare la salute o addirittura la vita, con il parto. Vorrei sapere se questo è vero, e cosa dovrei fare. Aspetto una risposta in breve. Grazie

    Risposta: Non è assolutamente vero che una gravidanza mette a rischio la vita della tua cagnolina. Eventuali complicanze al momento del parto possono comunque essere controllate dal veterinario ed eventualmente risolte con un parto cesareo. È opportuno che porti la tua cagnolina a visitare dal tuo veterinario per effettuare la diagnosi dell’eventuale gravidanza.
    Previous Top Next




    Sterilizzare. Quando?
    Salve, mi chiamo Raffaella, ho un cucciolo di quasi cinque mesi che si chiama Macchia e vorrei sapere quando posso farla sterilizzare. Le premetto che mi sono informata gia con altri veterinari e mi hanno dato 3 diverse teorie. La prima: sterilizzare il cane prima del primo calore, la seconda sterilizzare il cane subito dopo il primo calore e la terza sterilizzare il cane dopo aver avuto almeno una cucciolata. Queste risposte mi hanno creato un grande caos. La prego di dirmi cosa è meglio per il mio cane per evitare che in futuro le possa venire un tumore?

    Risposta: Assolutamente prima del primo calore. Questo permette di diminuire la probabilità di sviluppo di un tumore mammario in età avanzata.
    Le altre due teorie non si basano su ricerche scientifiche, ma sono il frutto di un antropizzazione del comportamento e delle abitudini degli animali da compagnia.
    Previous Top Next




    Sterilizzazione femmina anziana
    Ho una cagnolina meticcia di 5 anni appena compiuti, fino ad ora non ho mai avuto problemi nei periodi di calore, però in questa ultima volta mi si è riempita la strada di altri (anche 5) cagnolini che non si spostavano dal cancello e hanno anche provocato qualche disappunto dei vicini.... Ho
    pensato alla sterilizzazione ma ho paura che sia ormai un po’ "vecchiotta" e poi ho un altro problema. Lira è ultra-paurosa, si spaventa per niente (forse anche perchè l'ho presa da un canile?), escluso con noi della famiglia è molto diffidente e quando le succede qualcosa si nasconde nelle
    piante in giardino o sotto i letti. Ho paura di crearle un trauma portandola dal veterinario per l'operazione e che magari poi si ripercuota sul suo carattere... secondo lei ?
    La ringrazio molto per l'attenzione.
    Federica - Verona

    Risposta: Il mio consiglio è quello di farla sterilizzare per il suo bene. Non ti preoccupare l’intervento è molto semplice (la sera stessa dopo l’intervento la potrai riportare a casa). Se vuoi essere più tranquilla fai effettuare dal tuo veterinario curante un’analisi del sangue completa prima dell’intervento.
    Previous Top 




  • ENTE NAZIONALE PROTEZIONE ANIMALI - Via Attilio Regolo, 27 - 00192 ROMA
    Realizzazione TheRightHand
    Per qualsiasi contatto con il nostro Ente: enpa@enpa.it